Notiziario: ROMA: RICORDIAMO INSIEME I CADUTI DELLE FOSSE ARDEATINE

ROMA: RICORDIAMO INSIEME I CADUTI DELLE FOSSE ARDEATINE

Il ricordo delle Fosse Ardeatine, 24 marzo 1944, a 77 anni dall'Eccidio delle Fosse Ardeatine. In piazza Bartolomeo Romano sarà apposta una targa che sarà la voce di una comunità di donne e uomini che non ha dimenticato. La musica e la lettura dei 335 nomi accompagneranno la cerimonia, che terminerà con la proiezione dei tantissimi video e foto raccolti lo scorso anno. La targa sarà dedicata a ad Enrico Mancini e tutti i 335 vittime. Poli, l'omaggio musicale a cura della "Roma Balkan Lab Orchestra" diretta dal maestro Francesco Pascucci. Il flash mob con la partecipazione dei condomini della Scala M&N del Palladium.  I video con "335 storie camminano con noi" proiezioni audiovisive sui palazzi di Garbatella. L'iniziativa sarà trasmessa live sulle pagine social delle realtà promotrici. L'appuntamento è in piazza Bartolomeo Romano dalle ore 17.

 "La condizione drammatica in cui versa il Nostro Paese ci impone di ripensare le commemorazioni per i caduti delle Fosse Ardeatine. Consapevoli dell'importanza che questa ferita rappresenta, vogliamo ugualmente mantenere viva la fiamma della Memoria collettiva - sostengo i promotori - La Città di Roma ha impressa nelle sue strade la spinta antifascista che diede anima e forza ai quartieri e alle borgate in quei mesi di occupazione nazifascista e di Resistenza. Per coloro che il 24 marzo 1944 diedero la vita per la libertà di ognuno di noi, per una società giusta e democratica, terremo viva la fiamma della Memoria di una storia che appartiene a tutte e tutti i cittadini di Roma.
Per il secondo anno consecutivo, non sarà possibile svolgere la manifestazione che vede le ragazze e i ragazzi delle scuole del Municipio VIII di Roma, al fianco delle Istituzioni, dell'ANPI e delle associazioni del territorio, attraversare i quartieri di Garbatella e Tor Marancia per arrivare al Sacrario, dove centinaia di fiori rossi vengono deposti sulle tombe dei caduti. Lo scorso anno, grazie alla diffusione di un appello sui social e alla grande rete dell'ANPI, centinaia di persone hanno ricordato dai propri balconi i caduti. Una candela, un fazzoletto rosso e Bella Ciao.
Il 24 marzo 1944 l'esercito nazista, che dal settembre '43 occupava l'intera città al comando del tenente colonnello Herbert Kappler, per ordine del capitano delle SS Erich Priebke, giustiziò 335 uomini all'interno delle Cave Ardeatine, per poi farle detonare al fine di impedire il ritrovamento e il riconoscimento dei corpi martoriati. E così 335 uomini, lavoratori, padri, studenti, preti, carabinieri, artigiani, combattenti. Erano uomini, ragazzi. Ebrei, comunisti, monarchici, socialisti, cattolici, repubblicani
Il ricordo delle Fosse Ardeatine, 24 marzo 1944, a 77 anni dall'Eccidio delle Fosse Ardeatine. In piazza Bartolomeo Romano sarà apposta una targa che sarà la voce di una comunità di donne e uomini che non ha dimenticato. La musica e la lettura dei 335 nomi accompagneranno la cerimonia, che terminerà con la proiezione dei tantissimi video e foto raccolti lo scorso anno. La targa sarà dedicata a ad Enrico Mancini e tutti i 335 vittime. Poli, l'omaggio musicale a cura della "Roma Balkan Lab Orchestra" diretta dal maestro Francesco Pascucci. Il flash mob con la partecipazione dei condomini della Scala M&N del Palladium.  I video con "335 storie camminano con noi" proiezioni audiovisive sui palazzi di Garbatella. L'iniziativa sarà trasmessa live sulle pagine social delle realtà promotrici. L'appuntamento è in piazza Bartolomeo Romano dalle ore 17.
"Un anno fa, proprio mentre la pandemia iniziava a prendere il sopravvento sulle nostre vite, in Piazza Bartolomeo Romano, davanti allo storico Teatro Palladium, un bellissimo mural è stato dedicato ad Enrico Mancini: militante del Partito d'Azione alla Garbatella, dove abitava al Lotto 43, e attivo nella Resistenza, che venne fucilato alle Fosse Ardeatine. L'opera, realizzata da Francesco Pogliaghi, non è potuta essere inaugurata a causa del lockdown che poco dopo è seguito - spiegano gli organizzatori -  vogliamo celebrare la Memoria delle Fosse Ardeatine in quella piazza, apponendo lì una targa che sarà la voce di una comunità di donne e uomini che non ha dimenticato. La musica e la lettura dei 335 nomi accompagneranno la cerimonia, che terminerà con la proiezione dei tantissimi video e foto raccolti lo scorso anno a testimonianza della larga partecipazione alla Memoria. L'evento sarà trasmesso sulle pagine social delle realtà promotrici e purtroppo non potrà prevedere un pubblico".
La Città di Roma ha impressa nelle sue strade la spinta antifascista che diede anima e forza ai quartieri e alle borgate in quei mesi di occupazione nazifascista e di Resistenza. "Per coloro che il 24 marzo 1944 diedero la vita per la libertà di ognuno di noi, per una società giusta e democratica, terremo viva la fiamma della Memoria di una storia che appartiene a tutte e tutti i cittadini di Roma - spiegano ancora i promotori - Non possiamo invitare alla partecipazione fisica, come vorremmo. Ciò che possiamo chiedere è di sottoscrivere questa lettera, inviando una mail a ricordo.fosseardeatine@gmail.com e dedicare una candela, un ricordo, ai 335 caduti delle Fosse Ardeatine il 24 marzo 2021".
L'evento è promosso dal Municipio Roma VIII, con il patrocinio di A.N.P.I Provinciale di Roma,  è organizzato da A.N.P.I Provinciale Roma, Garbatella Localz Only, Join The Resistance, Moby Dick Hub Culturale, Archivio Flamigni, XNOVO, La Villetta Social Lab, Casetta Rossa.