Notiziario: OTTAVIO BOTTECCHIA

OTTAVIO BOTTECCHIA

il 1° agosto 1894 nasce a San Martino di Colle Umberto (TV) Ottavio Bottecchia. Ottavio fu il primo ciclista italiano a vincere il Tour de France, nel 1924; nella circostanza fu inoltre il primo ad indossare la maglia gialla ininterrottamente dalla prima all'ultima tappa. Rivinse il Tour anche nel 1925.
Combatté anche durante la Grande Guerra, inquadrato come caporale nel 6º battaglione bersaglieri ciclisti matr. n. 35418.
Durante il conflitto combatté sul Carso, con alterne fortune, contrasse la malaria, respirò gas tossici e fu anche fatto per tre volte prigioniero dagli austriaci, riuscendo però sempre a scappare, ma avvicinandosi all'uso della bicicletta, grazie al ruolo di "esploratore d'assalto", e appassionandosene. Si distinse anche nelle fasi della resistenza sul Piave, nel giugno e nell'ottobre 1917, con atti di eroismo, a Lestans di Sequals, che al termine della Guerra gli valsero la decorazione con la Medaglia di Bronzo al Valore Militare con la motivazione:
«Con calma ed ardimento, sotto violento fuoco nemico aggiustava tiri efficacissimi e falcianti con la propria mitragliatrice, arrecando gravi perdite all'avversario e fermandone l'avanzata. Costretto più volte ad arretrare, incurante del pericolo portava seco l'arma e tornava a postarla aprendo sempre un fuoco violento sul nemico. Lestans, 4 novembre 1917»