Messaggio del Presidente Mattarella in occasione del 158° anniversario della costituzione dell'Esercito Italiano

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata, Salvatore Farina il seguente messaggio:

«Nella ricorrenza del 158° anniversario della costituzione dell’Esercito Italiano rinnovo, con immutata gratitudine, l’omaggio del Paese alla Bandiera della Forza Armata, simbolo dei valori di onore testimoniati in tante occasioni, e ai caduti, il cui sacrificio ha permesso la realizzazione di uno Stato indipendente, unificato, libero.

L’entusiasmo, lo spirito di sacrificio, la dedizione delle donne e degli uomini dell’Esercito hanno sempre rappresentato una importante risorsa anche morale, rafforzata, oggi, dai compiti attribuiti alle Forze Armate dai principi espressi nella Costituzione Repubblicana.

In piena continuità con la sua storia gloriosa la Forza Armata terrestre opera in difesa della comunità nazionale e della collettività internazionale, con la presenza in aree martoriate a salvaguardia dei diritti umani e contro le derive destabilizzanti del terrorismo, fornendo un significativo contributo, a fianco delle forze di polizia, alla sicurezza delle nostre città e intervenendo in occasione di calamità naturali ed eventi atmosferici di particolare gravità.

La grande umanità e la tradizionale capacità di rispetto e di dialogo che i soldati italiani evidenziano in ogni contesto sono una caratteristica distintiva del nostro popolo, che ha meritato loro l’apprezzamento generale. L’autorevolezza manifestata nelle missioni per la salvaguardia della pace e della stabilità internazionale ha arricchito ovunque il prestigio dell’Italia e delle sue Forze Armate.

Ufficiali, sottufficiali, graduati, militari di truppa e personale civile dell’Esercito Italiano, siate fieri di essere la componente più antica delle nostre Forze Armate, cara a tutti gli Italiani.

Con questi sentimenti ed auspici, a nome dei nostri concittadini, rivolgo a voi e ai vostri familiari, un affettuoso augurio ed esprimo il più vivo apprezzamento per il vostro lavoro.

Viva l’Esercito Italiano, viva le Forze Armate, viva la Repubblica!».

Roma, 04/05/2019