Notiziario: FEDERAZIONE DI FROSINONE: STATUE STORICHE PER LA FEDERAZIONE

FEDERAZIONE DI FROSINONE: STATUE STORICHE PER LA FEDERAZIONE

Con la partecipazione del Comune di Roma la mattina del 16 gennaio sono state restituite all’ Associazione Nazionale Combattenti e Reduci due statue storiche raffiguranti un Soldato di fanteria della Prima Guerra  Mondiale   e un fante della Seconda Guerra Mondiale. Le statue, rinvenute in un vecchio edificio in fase di ristrutturazione, sono state prelevate dal nostro Presidente Provinciale di Frosinone Cav. Pompeo Terrezza  e dai signori Giovanni Inglese Segretario Provinciale,  Gianfranco Vannicola in qualità di socio e con il supporto di Enzo Meta Segretario della Sezione di San Giorgio a Liri.
Il Cav. Pompeo Terrezza, a nome della Presidenza Nazionale, ringrazia l’Assessore alle Politiche Sociali Dott. Andrea Maggi per la sensibilità dimostrata e per il rispetto dei Caduti di tutte le Guerre.
Le figure statuarie, di notevole valore storico, terminata la ristrutturazione e in tempi migliori, verranno esposte al pubblico. Grazie al Sindaco Francesco Lavalle  per la concessione dei locali adibiti alla custodia delle stesse. 

A descrizione per l’articolo.

La statua del soldato della prima guerra mondiale in posizione di attenti, realizzata in gesso bianco su stampo pieno con struttura interna in materiale ferrosoindossa un elmetto modello Adria. Con il pugno destro stringe una baionetta da moschetto mod. 92. L’Uniforme è quella che indossavano i fanti (Arditi) .

La statua soldato della seconda guerra mondiale in posizione di riposo è realizzata in cartapesta modellata artigianalmente, interno vuoto  con utilizzo di struttura portante in legno, il materiale esterno utilizzato consiste in tessuto di iuta e argilla. La lavorazione veniva effettuata intorno agli anni 50 per realizzare le statue dei santi.