FEDERAZIONE DI CASERTA: FIGURE DI COMBATTENTI

Giovanni   Ventriglia di Pasquale, nato a Curti  il 13-03-1912.
Data decesso/dispersione:18-10-1943. Luogo decesso: Sconosciuto. Luogo sepoltura: Sconosciuto.
(Da Albo d’Oro Caduti II Guerra Mondiale
Il nipote di Giovanni Ventriglia di nome Salvatore Merola (sarto figlio della sorella), che ha donato questa foto, racconta che lo zio Giovanni era appena sposato con Anna D’Orta (soprannominata Nina o’ treno), rientrati a casa la sposa aveva appoggiato il suo vestito sul letto e mentre decidevano di coricarsi sentirono bussare al portone. Lo sposo aprì ed erano militari tedeschi, che dopo l’8 settembre del 1943 andavano catturando i giovani italiani per deportarli in Germania. Invano i due sposi tentarono di far capire ai militari che erano da poco sposati. Lo zio Giovanni fu portato via insieme a tanti altri italiani e la povera sposa, non avendo avuto la possibilità di consumare il matrimonio, rimase ad aspettarlo invano.
Inoltre il nipote racconta che il reduce Copioso Luigi di Curti (detto Macedonio), al rientro dalla guerra, ha dichiarato di aver incontrato il Giovanni in Russia ed ha assistito alla scomparsa del Giovanni nel fiume, in seguito ad un fortissimo temporale, senza poterlo aiutare poiché avrebbe rischiato anche lui di annegare.