E LA BANDIERA DEI TRE COLORI

BREVE STORIA DEI SIMBOLI ASSOCIATIVI NAZIONALI E NON SOLO A CURA DI ROBERTO BASSI

 
PREFAZIONE DELL’AUTORE

Cari ragazzi, certamente trovandovi in qualche stadio, o innanzi a un televisore, o su di un treno, un aeroplano, o in una grande città, avrete osservato bandiere diverse, divise diverse, simboli diversi. Ebbene queste bandiere, divise e simboli sono elementi identificativi che a volte includono emblemi di appartenenza a una nazione, a una squadra, una città, un gruppo.
Il termine bandiera, deriva dal tedesco “band”, banda ovvero parte, che anticamente indicava l’insegna di un corpo militare ed era una specie di bandiera o drappo che i soldati portavano ad armacollo per distinguersi da soldati di altri gruppi, compagnie, Stati. Questo differenziarsi ha originato una miriade di bandiere che impegnano quelli che vi si riconoscono a difenderle e a rispettarle.
Forse è più facile riconoscere i simboli di una squadra sportiva. Chi sostiene una squadra la difende quando viene attaccata dagli avversari e la osanna quando raggiunge la vittoria.
Dopo questo doveroso preambolo cercherò una sintesi capace di portarvi all’origine della nostra bandiera nazionale.

Note del Curatore

Immagini, notizie, storie e quanto inserito nel presente lavoro è stato desunto da molteplici testi cartacei e o  da siti Internet liberi alla consultazione ma sono anche frutto di personale documentazione ed esperienza diretta nel campo sociale, locale e territoriale.
Desidero ringraziare l’Amministrazione Comunale, in particolar modo il Sindaco Sergio Fedeli, per l’accoglimento della mia proposta, mirante alla divulgazione di questo lavoro nelle scuole locali, ma spero anche nelle case dei miei concittadini Sanzenonesi.

In ultimo, ma non p
er ultimo, intendo ringraziare quanti, a vario titolo e forma, sapranno sostenere questa mia sintetica ma utile realizzazione atta a far conoscere la storia dei “nostri simboli”.

VISIBILE ANCHE ALLA PAGINA DEL SITO  BIBLIOTECA / SAGGI http://www.combattentiereduci.it/pagina/e-la-bandiera-dei-tre-colori