Notiziario

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE APPOGGIA IL PROGETTO "LUNGO LA STRADA DEL RITORNO", STAFFETTA COMMEMORATIVA RUSSIA - ITALIA PER IL 75° ANNIVERSARIO DELLA RITIRATA DI RUSSIA

PROGRAMMA
Questo progetto avrà inizio da martedì 1 agosto 2017. Si parte da Vicenza con i mezzi: camper, auto e furgoni. I primi 3 giorni sono dedicati al trasferimento per raggiungere il paese di Rossosch, in Russia, attraversando gli stati di Slovenia, Ungheria e Ucraina. Questo piccolo paese si trova a circa 290 km a Est del confine Ucraina-Russia. Da venerdì 4 agosto cominceremo a spostarci lungo le rive del fiume Don dove inizieranno le riprese del documentario.

Lunedì 7 agosto avrà inizio la staffetta commemorativa che, con una media stimata di 10 km orari, si svolgerà in 12 giorni tra i 2800 Km che separano Rossosch da Vicenza. I 12 atleti (e 2 riserve) dell’Atletico Bastia si alterneranno con l’obiettivo di percorrere quotidianamente circa 20 chilometri cadauno. Nei 12 giorni di staffetta ci appoggeremo a 12 campi base dislocati a circa 240 km, tra Russia, Ucraina, Polonia, Repubblica Ceca e Austria (un breve percorso di poche decine di km sarà anche in territorio tedesco).

La staffetta, dopo aver oltrepassato vari Paesi europei, giungerà, sabato 19 agosto alle ore 16.00, in Italia attraverso il passo del Brennero per poi toccare le province di Bolzano, Trento, Verona e Vicenza. L’itinerario terminerà a Vicenza nel “Piazzale della Vittoria” di Monte Berico.

1-2-3 agosto. Trasferimento da Vicenza a Rossosch con tappe a Budapest e Kiev. 4-5-6-7-8-9 agosto. Riprese video lungo il fiume Don.

Dal 7 al 19 agosto. Staffetta commemorativa con arrivo a Vicenza, Monte Berico.

Associazione storico-culturale “Tracce di Memoria"
Via Monte Cimone, 6 36033 Isola Vicentina (VI)

Stefano Frugani, Presidente: tel. 347 7967736 - C.F. 95130210248
c/c intestato a “Tracce di memoria”: IT 73 I 08669 60210 010000957400
e-mail: segreteria@traccedimemoria.it www.traccedimemoria.it

L’associazione è sorta a Isola Vicentina nel 2016 dal comune interesse di alcune persone nella salvaguardia e riscoperta delle vicende passate che interessano il territorio isolano e i suoi cittadini con l’intento di divulgarle alla cittadinanza. Per anni il gruppo si è dedicato alla ricerca di fatti e avvenimenti riguardanti la Prima e Seconda guerra mondiale nel Comune di Isola Vicentina.

Associazione Nazionale Combattenti e Reduci
(A.N.C.R.)

Uffici operativi della Sede Centrale

Via Federico Cesi, 22
05100 Terni

Sede Legale

Via Asinari di San Marzano, 40
00159 Roma
Codice fiscale: 80078250588
Partita IVA: 02121071001

Il Segretario Generale

Telefono: (+39) 0744 082249
Fax: (+39) 00 00 00 00 00
Email: segretariogenerale@combattentiereduci.it
Email PEC: presidente@pec.combattentiereduci.it

Leggi Tutto

Sopravvivere in trincea. La vita quotidiana nelle trincee della Grande Guerra

Editore: DBS
di Emilio Ceresola
Leggi Tutto

Cento anni dei più audaci soldati della Grande Guerra

La costituzione del corpo d’élite, ufficializzata cento anni fa, il 29 luglio 1917, si svolse nel pieno della Grande Guerra
di Andrea Cionci
Leggi Tutto

CARLO SABATINI

Leggi Tutto

CIMITERO MILITARE DI BRESLAVIA

Leggi Tutto

FILM: CARICA EROICA

Carica eroica è un film di genere guerra del 1952, diretto da Francesco De Robertis, con Dario Michaelis e Tania Weber. Durata 96 minuti. Distribuito da LUX FILM.
Leggi Tutto

Atletica, è morta Gretel Bergmann: Hitler la escluse dai Giochi di Berlino perché ebrea

Era una delle saltatrici più forti, ma le Olimpiadi del 1936 le furono vietate per la fede religiosa. Aveva 103 anni
Leggi Tutto

FEDERAZIONE DI VARESE, SEZIONE DI CASELLE DI PRESSANA

40° anniversario Monumento ai Carristi
Leggi Tutto

Eccidio via Dell'Arca via il segreto militare «Fu strage a freddo»

eri Vito Antonio Leuzzi, direttore dell'Istituto Pugliese IPSAIC, ha scritto un interessante articolo sulla strage di Via dell'Arca a Bari del 28 luglio 1943, quando una ventina di persone persero la vita dopo che furono fatte oggetto di colpi d'arma da fuoco sparati dai militi in servizio.
Tra le vittime ragazzi di 16-17-18 anni e studenti Universitari che manifestavano per la ritrovata libertà con esuberanza giovanile.

Si trattava dell'applicazione dei famosi ordini Roatta di sparare a vista, ad altezza d'uomo, in caso di "disordini", durante i 45 giorni e che alcuni militi presero troppo alla lettera.

Fu un'inutile ed orribile strage.
Leggi Tutto

Il veterano in lacrime alla prima del film di Nolan: “Ho rivisto molti miei amici morti in guerra”. La testimonianza è commovente

Leggi Tutto