PER NON DIMENTICARE - SEZIONE ANCR SAN BASSANO FEDERAZIONE CREMONA

PER NON DIMENTICARE - SEZIONE ANCR SAN BASSANO FEDERAZIONE CREMONA

Pubblichiamo il  libro "PER NON DIMENTICARE" dell'A.N.C.R. "Vincenzo Capelli M.O.V.M." Sez. di San Bassano, provincia di Cremona inviato dal Presidente della Sezione Sergio Fontana.

È un libro che ripercorre fin dalla sua nascita avvenuta nel lontano 1946, i quali fondatori, lungimiranti, ed attenti alle famiglie bisognose dei Combattenti e Reduci, dopo varie vicissitudini e varie ricostituzioni, il sodalizio è ancora vivo e proseguirà nell'imminente futuro.

PREFAZIONE
Questo  volume è una raccolta di documenti e testimonianze della vita associativa della Sezione di San Bassano (Cr) dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, realizzata da Sergio Fontana, affinché il ricordo dell’impegno dei nostri predecessori non andasse perduto.
L’occasione ci è data dal 30° anniversario della sua ricostituzione avvenuta nel 1990 ad opera di un comitato promotore condotto e diretto da GIAN BATTISTA PERSICO e VINCENZO BAZZA.
Il 5 gennaio 1990 venivano formalizzate le cariche associative come segue:
PERSICO GIANBATTISTA   presidente
DOVERA GIOVANNI    vicepresidente
BAZZA VINCENZO  segretario
GALLI PAOLO  tesoriere
A questi si aggiungeva anche CAPELLI PALMIRO a completare il Consiglio Direttivo e BERTOLI ARNALDO e BROCCA GIUSEPPE ricoprivano la carica di Sindaci.
In realtà la Sezione A.N.C.R. di San Bassano risultava già costituita fin dal 30/4/1946 con GIUSEPPE BERNABE', (Fotografo), Commissario.
Il 16 ottobre 1956 è stato nominato un nuovo Commissario: la MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE VINCENZO CAPELLI, che verrà confermato presidente della Sezione il 12/5/1957, come si evince dalla documentazione qui di seguito pubblicata.
Vincenzo Capelli lascerà però il paese per la città di Milano nel 1960 e infatti il 12 marzo 1961 verrà nominato presidente della Sezione di San Bassano VINCENZO BAZZA.
In data 18/11/1963 la Sezione A.N.C.R. di San Bassano è stata dichiarata sciolta in base all’art. 44 dello Statuto al tempo vigente.