Notiziario: STORIA

STORIA

27 SETTEMBRE 1940: L’ASSE RO.BER.TO.

Era passato un anno dall’inizio della Seconda guerra mondiale quando, il 27 settembre del 1940, venne firmata a Berlino un’alleanza difensiva tra la Germania, l’Italia il Giappone. Il “Patto tripartito”, divenne famoso come “Asse Roma-Berlino-Tokyo” (abbreviato in “Asse”) e fu firmato a Berlino alla presenza di Adolf Hitler, del ministro degli Esteri italiano Galeazzo Ciano e di quello giapponese Saburō Kurusu.

Germania e Italia erano già alleate: l’Italia aveva dichiarato guerra alla Francia il giugno precedente, quando ormai l’esercito francese era stato sconfitto dai tedeschi. Ma Giappone e Germania avevano davvero pochi interessi in comune. C’era un solo nemico contro il quale i due paesi avrebbero potuto unire i loro sforzi: l’Unione Sovietica.

Hitler aveva già deciso di invadere la Russia e aveva pianificato di cominciare le operazioni nell’estate del 1941. Ma il Giappone aveva preso la decisione opposta. Dopo anni di scontri e di guerricciole non dichiarate le ostilità terminarono nell’estate del 1939. Mentre i tedeschi organizzavano l’invasione dell’Unione Sovietica, i giapponesi si preparavano a firmare un patto di non aggressione con Stalin.

L’Asse non fu creato con in mente uno scopo militare e pratico, ma piuttosto come colpo di teatro per impressionare proprio gli Stati Uniti. Gli americani non entrarono in guerra fino a che non furono attaccati, ma per ragioni di politica interna e non a causa della minaccia del patto tripartito.

Antonio A.