Notiziario: FEDERAZIONE DI VENEZIA, SEZIONE DI BORBIAGO: RICORDATO IL 24 MAGGIO

FEDERAZIONE DI VENEZIA, SEZIONE DI BORBIAGO: RICORDATO IL 24 MAGGIO

24 maggio, Borbiago chiama a raccolta per celebrare questi primi 100 anni di memorie, un evento che non va esaltato per il suo triste ricordo ma deve aiutare a riflettere su ciò che è stata la Grande Guerra.

 Un importante evento per ricordare una data storica per il nostro paese e non solo: una cerimonia per ricordare tutti i caduti in battaglia ai quali è stato reso omaggio con la deposizione della corona d'alloro, un invito alla memoria che si ripete e si rivolge principalmente alle giovani generazioni.

Questo prezzo di sangue e di vite umane è ancora ricordato, nelle tante strade delle città – grandi e piccole – intitolate alla data del 24 maggio 1915, ma in particolare nelle lapidi e nei sacrari dove sono ricordati i nomi di coloro che hanno perso la vita nella “Grande Guerra”. Al giorno d'oggi, la data del 24 maggio 1915, ricorrenza patriottica, è entrata lentamente nell’oblio,   processo naturale di perdita di ricordi per attenuazione o per cancellazione delle tracce, ma è dovere di chi può far testimonianza, ricordare alle nuove generazioni, che la conoscenza della nostra storia può essere sempre maestra di vita.

In nome di questo principio, partiva dal Centro Civico di Borbiago il corteo con le Autorità civili e militari, con i labari delle Associazioni d’Arma e Combattentistiche, per raggiungere il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre, dove veniva effettuato l’ Alzabandiera e la deposizione della corona. Al termine dell’alzabandiera venivano consegnate delle medaglie commemorative da parte della sezione Combattenti e Reduci di Borbiago alla Scuola Navale Militare “Morosini” di Venezia, rappresentata dal Capitano di Fregata Gianmarco Bittolo Bon, al Rgt. Lagunari “Serenissima” e alla Tenenza Carabinieri di Mira, tutte le Istituzioni Militari invitate erano rappresentate dai propri vertici, le medaglie commemorative venivano consegnate da Enzo Vanzan papà dell’eroico Lagunare caduto in Iraq, Matteo Vanzan. Al termine veniva officiata la Santa Messa dal Cappellano Militare del Rgt. Lagunari “Serenissima”  presso il santuario Mariano di Borbiago.

Per tutta la giornata veniva esposta una preziosa opera del Maestro Giorgio Bortoli, socio onorario della nostra Sezione, opera molto significativa, che intende esaltare il coraggio e il sacrificio del Fante Italiano.